Mastoplastica additiva

Ingrandire chirurgicamente il seno non significa realizzarlo in maniera standard: ogni donna ha caratteristiche fisiche e tessutali diverse, così come differenti sono le aspettative di ciascuna nei confronti di quello che é tra gli interventi di chirurgia estetica più richiesti dalle donne: la mastoplastica additiva. La scelta delle protesi, come la tecnica chirurgica, vanno valutate attentamente perché un seno su misura é senza alcun dubbio un seno più bello.

La localizzazione delle protesi è poi un’altra variabile della chirurgia estetica del seno. La posizione più frequente è retroghiandolare, ma anche la posizione della protesi dietro al muscolo pettorale è piuttosto praticata.

mastoplastica additiva 01    mastoplastica additiva dopo

A chi è indicata la mastoplastica additiva?

La procedura è indicata alle donne che presentano una o più delle seguenti caratteristiche anatomiche:

  • Seno poco sviluppato
  • Seno di dimensioni minori rispetto a quanto desiderato
  • Seno svuotato dopo allattamento
  • Seno svuotato dopo dimagrimento
  • Seno rilassato leggermente

La donna candidata a questa chirurgia deve avere uno stato di salute buono e un livello di aspettative realistico in merito al risultato desiderato.

Tecnica

La mastoplastica additiva si realizza in anestesia locale con sedazione o generale e varia poi secondo la tecnica chirurgica adottata, che influenza soprattutto la qualità e la visibilità delle cicatrici.

La grossa differenza sta nell’incisione praticata per inserire la protesi nella sede scelta e la localizzazione di tale incisione può essere:

  1. periareolare (intorno all’areola)
  2. sottomammaria (nella piega sotto il seno)
  3. ascellare

La mastoplastica additiva si può realizzare su soggetti sani e al momento della prima visita viene raccolta l’anamnesi della paziente e vengono prescritti alcuni esami.

Per scegliere la mastoplastica additiva a Verona, valuta l’esperienza del chirurgo e i risultati di interventi simili realizzati precedentemente.

Qual’è il seno migliore?

Difficile rispondere a questa domanda, anche perché i gusti e le aspettative in materia cambiano da persona a persona. Le caratteristiche ed il volume del seno tra l’altro sono soggetti a continue modificazioni nel ciclo vitale di una donna: durante l’adolescenza e la gravidanza, le sue dimensioni aumentano per poi ridursi e cambiare forma dopo il parto e l’allattamento. Anche l’età contribuisce a cambiare l’aspetto, la posizione e la consistenza della mammelle. Da qui si evince che il seno migliore in un determinato stadio della vita non potrà esserlo in un altro stadio. Se una donna non é soddisfatta del proprio seno, potrà valutare il ricorso all’intervento chirurgico per ottenere il miglior seno che fa per lei, in base ai suoi desideri ed a ciò che le caratteristiche del suo corpo le permetteranno di ottenere.

Costi

La mastoplastica additiva ha un costo medio di 6000 euro ma può subire fluttuazioni legate alla specifica difficoltà della chirurgia e alla qualità della protesi mammaria da impiegare. Non è certamente consigliabile fare l’intervento usando una protesi di scarsa qualità per cui non si deve cercare il risparmio a tutti i costi.