Mickey Rourke e la troppa chirurgia estetica

Gli interventi chirurgia estetica più richiesti delle persone famose VIP sono:

La mastoplastica additiva per incrementare il volume della mammella, la chirurgia estetica del naso per modellare il profilo, la liposuzione per plasmare il pannicolo adiposo e rimuovere il grasso in eccesso, il trapianto capelli per correggere la calvizie ed il diradamento capillare e il lifting del viso per rimuovere i segni degli anni.

I trattamenti di medicina estetica più richiesti dalle persone famose sono con certezza assoluta il botulino per distendere le rughe mimiche diminuendo il movimento dei muscoli mimici e il filler acido ialuronico per modellare le labbra e le rughe del volto. Queste due cure sono mini invasive, non necessitano un periodo di convalescenza e possono essere ripetute nel tempo senza complicazioni.

Per i vip l’immagine è molto basilare e conseguentemente loro sono sempre alla ricerca di conservare e migliorare il proprio aspetto. Sicuramente lo sport è fondamentale per mantenere il corpo snello, le cure cosmetiche per migliorare l’apparenza immediata e la chirurgia plastica per correggere difetti estetici o cancellare i risultati dell’invecchiamento.

Si cerca di rimodellare il naso sproporzionato con la procedura di rinoplastica, incrementare la grandezza del seno ipotrofico, ridurre le rughe che rendo vecchio il volto o rimuovere gli accumuli adiposi in eccesso dalla pancia o dalla zona glutea. Ecco una foto in due momenti diversi di Mickey Rourke nella quale si può notare evidentemetne modificazioni che non paiono spontanee. Generalmente le persone famose non ammettono se si sono operati il naso o hanno messo la protesi al seno o hanno fatto una tiratina alle rughe. Vediamo le foto e stimoliamo il lettore a provare a determinare quale intervento chirurgico potrebbe essere stato fatto.

La chirurgia estetica è un mezzo estremamente efficace per migliorare l’autostima del paziente ma se è troppa, può trasformare l’aspetto de medessimo innaturale e addirittura peggiorare la situazione. È il caso di Mickey Rourke?